Archivi del mese: aprile 2008

Nel mondo é Sydney il city brand più riconoscibile

Per il secondo anno consecutivo, Sydney si conferma la città più forte in termini di “brand recognition”, superando Londra, Parigi e la nostra Roma.

E più in generale, l’ Australia é l’ unico Paese insieme al Canada a vantare più di una città tra le prime dieci classificate: oltre a Sydney, nella graduatoria spicca anche il nome di Melbourne, salita in un anno dall’ ottavo al sesto posto.

L’ indice di riconoscibilità, ideato dal ricercatore britannico Simon Anholt, evidenzia la percezione che le più importanti città del mondo producono nell’ immaginario globale, con un approccio che tratta l’ immagine del territorio alla stregua dei brand commerciali. Quest’ anno, il sondaggio ha coinvolto 10.300 persone, interrogate in merito al patrimonio culturale, politico e umano e al potenziale di investimento e le attrazioni turistiche delle 40 città in questione.

E Sydney si è piazzata al primo posto, perchè ritenuta la migliore per la bellezza, per il clima, per l’ospitalità dei suoi abitanti e per le sue strutture pubbliche.

Altro segreto sembra essere una pervasiva vocazione democratica. Nell’annunciare il risultato, il premier del Nuovo Galles del Sud Morris Lemma ha detto che Sydney è una città generosa, tollerante e aperta, in cui possono prosperare iniziative come il 30/o Gay and Lesbian Mardi Gras a cui hanno assistito 400 mila persone.

Queste sono le prime dieci posizioni nella classifica del City Brands Index 2008: Sydney, Londra, Parigi, New York, Roma, Melbourne, Barcellona, Vancouver, Amsterdam e Montreal.

SimoDG

Annunci

Superga, un tuffo nel brand Italia

supergae500.jpg

La comunicazione di Superga fa perno in maniera sicura e stabile sul brand Italia, a partire dal payoff:

People’ s Shoes of Italy

Il forte rapporto fra il marchio Superga e il brand Italia continua attraverso gli spot: si comincia con l’associazione del modello di punta, il 2750, con il mito italiano della FIAT 500 per poi approdare in questi giorni al nuovo spot che presenta ancora una volta il classico 2750 in veste tricolore.

Il caso del 2750 tricolore è molto interessante, non solo per il fatto che sia stato promosso da Piero Chiambretti al Festival di Sanremo, ma soprattutto perchè in questo caso non solo la comunicazione di un’azienda attinge al simbolo per eccellenza dell’Italia, il tricolore, ma è lo stesso prodotto che viene immerso nell’identità dell’Italia e rende, per così dire, tangibile il brand Italia nel quotidiano look dei consumatori.

Il caso Superga è sicuramente emblematico del valore del brand Italia per la comunicazione e la stessa produzione delle aziende italiane, ma il fenomeno è ampiamente diffuso con accentuazioni ora maggiori ora minori. E proprio in questo periodo il brand Italia sembra forte e presente in maniera costante nel mondo dell’imprenditoria italiana di successo.

Luca Taddei.