Archivi tag: proposte

Da Simon Anholt spunti di riflessione sul brand Italia

Qualche tempo fa mi è stato segnalato questo interessante video di un’ intervista a Simon Anholt. L’argomento è il brand Italia e la sua situazione attuale. Guardatelo.

Luca Taddei

I nation brand per navigare nella crisi

Se la crisi finanziaria sta bruciando la ricchezza del mondo, dove andrà a finire il valore dei corporate brand? quanto la loro forza e il loro appeal sarà ridimensionato? Cosa succederà alla cosiddetta brand equity delle società direttamente o indirettamente colpite dalla crisi?

Queste sono alcune domande che ci potremmo porre in questi giorni di crisi nel momento in cui pensiamo anche al fattore brand all’interno degli sconvolgimenti contemporanei.

Dare delle risposte è pressocchè impossibile al momento, così come viene difficile affermare al 100% che i corporate brand che sembravano più forti resisteranno.

Ma possiamo azzardare una piccola proposta.

In  queste settimane di crisi scatenata è stato più volte, e a ragione,  sottolineato il rinato protagonismo degli Stati-Nazione nel cercare di gestire, di tamponare, di rimediare e in un certo senso di offrire spiragli di speranza e di salvezza per la situazione.

In questo senso si potrebbe pensare che un rafforzamento dei nation brand potrebbe offrire un appiglio in più per mantenere la stabilità dei corporate brand che si potranno trovare in crisi.

Mi spiego meglio: da una parte il ruolo forte degli Stati e delle Nazioni nell’affrontare la crisi dovrebbero accompagnarsi a un ruolo forte delle immagini internazionali di questi Paesi e di queste Nazioni per raggiungere l’obiettivo di difendere in qualche modo i corporate brand di riferimento di questi Paesi.

In breve, usare l’immagine nazionale, il nation brand, come scudo di difesa dei brand sia delle grandi che delle piccole e medie imprese.

I risultati potrebbero essere virtuosi.

Qual’è la vostra opinione?

Luca Taddei